Fino a sabato 29 febbraio Mostra d’Arte e Fotografia “Double World” di Giancarlo Rampazzo e di Enrico Cesaro a Palazzo Eugenio Maestri

Pubblicata il 03/02/2020

Fino a sabato 29 febbraio 2020 sarà possibile visitare in Sala Vittorio De Zanche a Palazzo Eugenio Maestri la Mostra d’Arte e Fotografia “Double World” di Giancarlo Rampazzo e di Enrico Cesaro organizzata dalla Città di Selvazzano Dentro.

“E’ un onore poter ospitare a Palazzo Eugenio Maestri – aggiunge il Sindaco della Città di Selvazzano Dentro Giovanna Rossidue artisti con questa esperienza che sapranno stupirci e coinvolgerci con le loro opere. Double World è l’incontro artistico tra due mondi, quello della Fusionpaint e della Fotografia, due mondi opposti ma paralleli per creatività ed ingegno, l’arte di sapere fondere e mescolare con sapienza colori e materiali, e l’arte di sapere scegliere il momento, la luce, la scena per immortalare un momento magico ed unico, due mondi nati per emozionare e far sognare”.

Giancarlo Rampazzo nasce a Padova nel 1952. La sua propensione per le attitudini artistiche si manifesta fin da bambino e all’Accademia d’arte, oltre alla musica, apprende le tecniche di pittura e scultura.
Personalità poliedrica, riesce a fondere la sua vena artistica in simbiosi con la musica, un feeling che continua da sempre e che caratterizza le sue opere. Musicista e autore di musica e testi, collabora anche con i noti cantanti Toto Cutugno, Ricchi e Poveri, Fausto Leali, solo per citarne alcuni, dalla metà degli anni ’70 ai giorni nostri.
Le prime vere esperienze pittoriche di PAT (questo il nome d’arte utilizzato dall’artista) risalgono alla metà degli anni Novanta. Originalità, eclettismo ed il continuo bisogno di sperimentare che lo contraddistinguono, l’hanno portato a diventare il padre della Fusionpaint. Pat è una delle firme sinonimo della creatività italiana. Ha partecipato a numerose collettive e tenuto personali in Italia (Assisi, Biella, Bologna, Capri, Como, Firenze, Mantova, Massa Carrara, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Roma, Rovigo, Spoleto, Taormina, Venezia) e all’estero (Abu Dhabi, Berlino, Dubrovnik, Londra, Montecarlo, New York, Parigi, San Marino).
Sito di riferimento: www.giancarlorampazzo.it
 
Enrico Cesaro, nato a Padova, il 22 agosto 1980, è fotografo specializzato in ogni campo della fotografia, fotografia per composit, fotografia d’interni, still life, fotografia di scena, Ritratti, Reportage, immagine coordinata, Comunicazione, grafica e web design. Frequenta la Scuola Italiana Design di Padova, ed è il grande maestro Bruno Carnevali ad insegnargli le prime nozioni e le basi della fotografia. Collabora con architetti, scenografi, registi cinematografici, registi teatrali, e aziende nei più svariati settori. In particolare, ha collaborato e lavora con gli scenografi Virginia Vianello e Paolo Bandiera, con i registi Lina Wertmüller, Valerio Ruiz, Maximiliano Hernando Bruno, Giuseppe Ferlito, Mimmo Calopresti, Stefano Balbo, Anna Mori Moroni (CiaoRagazzi Film), con Max Duprè (architetto e speaker radiofonico), con Stefano Poda (regista teatrale, scenografo, coreografo, costumista e light designer), Daniele Nannuzzi (Presidente, dal 2012, dell’Ass. Italiana Autori della Fotografia Cinematografica -A.I.C. – CINECITTÀ). Nel 2015 a Spilimbergo ha tenuto la relazione sul tema “Fotografo di scena, una professione che si impara sul campo” nell’ambito del festival internazionale “Le Giornate della Luce”, omaggio agli autori della fotografia del Cinema italiano. Enrico Cesaro è stato fotografo ufficiale alla ricognizione e preparazione delle spoglie di San Leopoldo Mandić per la loro ostensione a Roma. Il suo manifesto No Anorexia è stato selezionato ed esposto al Castello di Malaspina di Massa in occasione della Biennale d’Arte di Massa e Montignoso 2017.
La personalità versatile di Enrico Cesaro si esprime anche nell’ambito musicale: egli canta, infatti, nel Prestigioso “Coro Città di Piazzola sul Brenta”, Diretto Dal Grande Maestro Paolo Piana.
Sito di riferimento: www.enricocesaro.com
 
Orari espositivi:
lunedì, martedì, mercoledì e giovedì dalle ore 14.30 alle ore 19.00
martedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 9.00 alle ore 13.00
 
Per informazioni
Ufficio Cultura 049/8733999
 
INGRESSO GRATUITO
 
Selvazzano che… Arte!

Allegati

Nome Dimensione
Allegato MOSTRA.pdf 5.02 MB
torna all'inizio del contenuto